L'ho fatto di nuovo...un altro cappellino cicciotto :-)

febbraio 28, 2023

Montate 72 maglie questa volta, iniziato a lavorare in tondo con l'arancione, poi aggiunto il bianco, disfatto alcune giri, iniziato con le calature, sbagliato, disfatto di nuovo alcuni giri e poi sono riuscita a finirlo in un giorno e mezzo :-).

Ho comprato la lana arancione (avevo già quella bianca) al mercato del mercoledi di Borgo Valsugana, ho iniziato il cappellino il giovedi sera e finito sabato mattina, l'ho usato subito nel pomeriggio quando sono andata ad assistere alle gare di Sci Orientamento dove gareggiava il mio bello.

Eccomi fuori la Baita/Bar a Monte Corno sull'altopiano di Asiago

Io ed il mio cappellino cicciotto fuori la Baita a Monte Corno

Anche questo, come l'altro, l'ho fatto con i ferri circolari 40 cm prima ed i cinque ferri dopo entrambi di 6 mm.

Cappellino cicciotto bainco e arancione fatto ai ferri

A differenza dell'altro ho montato "solo" 72 maglie, come vi dicevo sopra (per l'altro avevo montato 80 maglie), ho cambiato anche le diminuzioni cercando di fare la punta più tonda e alla fine mi è piaciuto come è venuto. E poi i due colori insieme sono proprio belli :-).

Mi sono serviti 120 grammi di lana, 50 grammi di bianco e 70 grammi di arancione e credo che appena trovo altro filato e combinazioni di colori che mi piacciono ne faccio altri :-).

A proposito, nella mia foto indosso le muffole infeltrite grigie che avevo fatto al mio bello nel lontano 2017, qui il post. Lui non le usa ed allora lo faccio io :-). guardando la foto mi viene la voglia di fare sciarpa o scaldacollo e muffole arancioni da abbinare al cappello, chissà, in fondo domani è mercoledi, il banco della lana sta lì, magari faccio un salto a guardare :-).

You Might Also Like

8 comments

  1. Un cappello bellissimo! Tra l'altro hai una mano molto bella nel lavoro, regolare, morbida...mi piace molto la precisione, anche nella chiusura. Io purtroppo non porto cappelli altrimenti ne avrei fatti mille!
    Mi piace moltissimo anche quello che c'è sotto al cappello, hai dei capelli stupendi (forse te lo avevo già detto? E' che sono proprio fissata coi capelli!) e lo sfondo delle tue foto è sempre uno splendore.
    Buon week end ragazzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo :-)! Sei troppo gentile.
      Sui capelli potrei scrivere tantissimo :-) ogni giorno nuovo sono una nuova sorpresa, domarli non è possibile ed io li lascio vivere suppergiù come vogliono loro. Alcuni giorni sono più mossi del solito, a volte addirittura sembrano ricci. Un po' di giorni fa mi hanno fermato per il "corso" di Borgo Valsugana per chiedermi dei capelli, rimango sempre sorpresa. L'anno scorso, sempre a Borgo, delle bambine mi guardavano poi una si fa coraggio e viene a chiedermi se li poteva toccare per vedere se fossero veri, hahaha! Ne potrei raccontare di aneddoti ma forse il più assurdo è stato tanti anni fa quando io e il mio bello eravamo a Singapore, passeggiavamo ed improvvisiamente vediamo un gruppo di persone urlacchiare e correre nella nostra direzione, non capiamo e ci spostiamo per farli passare ma si fermano improvvisamente davandi a me, iniziano a tirarmi, chiedermi di fare foto insieme, mi accarezzano i capelli, io non capisco niente, guardo il mio bello e gli dico di starmi vicino e controllare che non mi stessero "rubando" dallo zaino, cerco di liberarmi ma niente, allontanano il mio bello, inizio a pensare che fosse uno scherzo, una specie di candic camera. Sembravano impazziti, arrivano altri del gruppo, guardo di nuovo il mio bello e lo vedo tranquillo che se la ride, faccio foto con tutti, indicano i capelli, mi fanno capire che gli piacciono, penso "ma che mi stanno a prendere per il culo??" :-), ma continuo a fare foto con famiglie, con il marito da solo, con la moglie con la figlia. Boh, faccio cenno al mio bello di avvicinarsi ma loro gli fanno cenno che non ce lo vogliono in foto. Poi una volta ottenute le foto che volevano uno ad uno mi accarezzano i capelli, fanno un inchino e se ne vanno. Non ho capito niente :-).
      Comunque sia ogni tot di anni mi stanco di loro, dei capelli, e zac li taglio corti, vediamo quanto resisto questa volta :-).

      Elimina
    2. Nuooooo...non li tagliareeee!! Sono così belli e un po' comprendo quelli che te li vogliono toccare (anche se io non avrei mai il coraggio dei fermare qualcuno per strada e chiederglielo).
      Se proprio proprio decidessi di farlo ricordati che si possono spedire a diverse associazioni che li trasformano in parrucche per malate oncologiche.
      Buttarli sarebbe davvero uno spreco!

      Elimina
  2. Brava bravissima!!! (-:
    Iniziando il lavoro/i lavori "a tubolare" (non è difficile come può sembrare), nel tempo, il bordo rimane più in forma e, se serve, ci puoi infilare un filo elastico che fa comodo quando dovesse cominciare ad allargarsi.
    E comunque è vero, sei brava, e riesci a fare il lavoro
    sempre uniforme, con i punti molto regolari! Brava!!!
    Buon lavoro (-:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, devo proprio andare a studiare questo avvio con il tubolare. Grazie del suggerimento :-)!

      Elimina
  3. Ciao, arrivo attraverso un altro blog, piacere di conoscerti. Mi piace molto il berretto bicolore che hai fatto, mi sembra perfetto anche nelle diminuzioni...eh, a volte si deve guastare il lavoro alcune volte! Anch'io l'anno scorso ho fatto delle berrette, ma la lavorazione in tondo a maglia per me è proprio impossibile...quindi mi devo accontentare delle cuciture dietro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta!

      La cosa che a me scoccia di più del lavoro in tondo è montare le maglie e lavorare il primo giro, fatti questi due passi poi fila tutto liscio...fino a quando non devo disfare alcuni giri :-).

      Elimina